MIKHAIL TAL

 

  (1936 - 1992 )

Mikhail Nekhemievich Tal, nato a Riga (Lituania), nel 1936, è stato il campione del mondo n.8, dal 1960 al 1961.

Il padre era un dottore e Tal si appassionò al gioco vedendolo giocare nella sala d'attesa dello studio del genitore. Ma soltanto verso i dieci anni di età egli si mise a studiarli seriamente. E divenne ben presto ossessionato dal gioco, tanto che venne visto spesso disputare partite lampo, nelle pause tra un turno e l'altro di tornei importanti.

Per la maggior parte della sua vita ebbe gravi problemi di salute, ma la sua grande passione - quasi totalizzante - per gli scacchi, lo aiutava a superare anche le operazioni chirurgiche cui veniva sottoposto.

All'età di 24 anni, nel 1960, sconfisse Botvinnik diventando il più giovane campione del mondo della storia, fino a quel momento. Il suo stile geniale di gioco: aggressivo, brillante, di attacco sempre e comunque, lo resero presto famoso presso il grande pubblico degli appassionati. E possedeva un'incredibile intuito, per cui mosse che sembravano a prima vista scorrette, venivano poi rivalutate nelle analisi post partita.

Botvinnik disse di lui che era un vero genio della tattica, sempre alla ricerca del modo per guadagnare l'iniziativa e spazio per i propri pezzi. E ne ammirava il talento nel calcolare alla scacchiera, pur con la tensione di un match mondiale, delle varianti complicatissime.

Tal è morto nel 1992, all'età di 56 anni.