WILHELM STEINITZ

  (1834 - 1900)

Steinitz è stato il primo Campione del Mondo ufficiale. Nato a Praga (allora Boemia - oggi Repubblica Ceca), ha iniziato a giocare a scacchi all'età di12 anni, ma il suo interesse verso il gioco si sviluppò durante gli studi a Vienna.

A seguito degli exploit di Paul Morphy in quel periodo gli scacchi ebbero un grande seguito e Steinitz pensò bene di sfruttare la sua abilità scacchista nei caffè Viennesi, giocando per soldi. A 26 anni si laureò campione di Vienna e decise di diventare scacchista di professione.

Nel 1862 disputò un torneo a Londra (nel quale si classificò al sesto posto) e successivamente decise di trasferirsi in Inghilterra, poichè tutti i più grandi giocatori europei risiedevano lì a quel tempo. Nel 1866 si disputò un match tra lui e Anderssen, uno dei più forti giocatori dell'epoca. Finì con 8 vittorie e 6 sconfitte a favore di Steinitz, che successivamente sostenne che quella era la data da cui conteggiare l'inizio del suo 'regno' di Campione del Mondo.

Steinitz fu anche divulgatore di importanti concetti relativi al gioco degli scacchi. Perchè secondo lui ogni sconfitta era dovuta ad un errore del difensore. E molti dei brillanti attacchi in voga a quell'epoca non avrebbero avuto successo con una accorta e precisa difesa. Cercò ovviamente di dimostrare queste affermazioni nelle partite da lui disputate.

Nel 1883 si tenne a Londra un torneo storico, perchè per la prima volta si usava un orologio meccanico e 14 dei migliori giocatori dell'epoca si affrontarono, con la vittoria finale di Zuckertort (allievo di Anderssen), che sopravanzò Steinitz di tre punti. Dopo questo torneo Steinitz si trasferì negli USA e iniziò la preparazione per il match valido come Campionato del Mondo.

L'11 gennaio 1886 iniziò il match Steinitz-Zuckertort, a New York. Il regolamento prevedeva partite in diverse città americane: New York, St.Louis, New Orleans. Il titolo di Campione del mondo sarebbe andato al giocatore che avesse raggiunto per primo le 10 vittorie.

Dopo la prima parte Zuckertort era in vantaggio per 4 a 1, ma nella seconda fase, a St.Louis, Steinitz pareggiò i conti: 4 a 4! Trasferitisi a New Orleans, il match continuò in equilibrio fino alla 15a quando Steinitz sopravanzò di una vittoria l'avversario: 6 a 5. Le seguenti cinque partite mostrarono un crollo psicofisico di Zuckertort, che all fine cedette, esausto: 10 a 5 il punteggio finale. Dopo il match Zuckertort tornò in Europa dove morì due anni dopo a soli 46 anni.

Mentre Steinitz visse, anche grazie alla fama di Campione del mondo, grazie a i guadagni ricavati giocando a scacchi, questi non erano sufficienti a garantirgli la tranquillità economica e una decorosa pensione. Perciò era costretto a giocare il più possibile allo scopo di mantenersi. Il suo dominio durò fino al 1894 e vinse altre tre sfide mondiali contro Cigorin, Gunsberg ancora Cigorin. Nel 1894 perse la sfida contro Lasker contro il quale perse ancora due anni dopo. Era la fine del suo regno di primo Campione del mondo, durato otto anni.

Lo stress causato dal gioco ad altissimo livello ebbe probabilmente devastanti effetti sulla sua mente, tanto che passò la parte finale della sua vita in istituti per malattie mentali. Morì il 12 agosto del 1900 povero in canna.